Auto elettriche: quando e perché acquistarla

Le auto elettriche sono diventate sempre più una realtà, nel mondo automobilistico. Sono lontani gli anni in cui sembrava che non sarebbero riuscite a ritagliarsi il proprio spazio sul mercato. Oggi sono più diffuse che mai, soprattutto nelle grandi città. In questo articolo vi spiegheremo come funzionano, quali sono le caratteristiche di un’auto elettrica e come sceglierla. Conoscendo pregi e difetti potrete compiere un acquisto più consapevole.

Auto elettrica: come funzionano

Le auto elettriche hanno un motore elettrico che funziona con l’energia contenuta in una o più batterie ricaricabili. Le auto elettriche possono essere pure, con un funzionamento esclusivo a motore elettrico, e ibride, con un motore a combustione interna in grado far muovere il veicolo e di ricaricare gli accumulatori. Quelle ibride hanno in sostanza due motori: uno a combustione interna, a benzina, e l’altro elettrico. Il motore a benzina svolge la duplice funzione di ricaricare le batterie e di fornire energia meccanica alla trazione. Il funzionamento di uno o dell’altro motore varia in base alla situazione: alle basse velocità agisce solo quello elettrico – come nel caso delle frenate e delle accelerazioni in città, mentre quando necessita potenza, entra in funzione anche quello a combustione.
Nelle auto elettriche pure questi accumulatori vengono caricati attraverso l’allacciamento alla rete elettrica.
Per ricaricarla completamente l’auto deve rimanere ferma per sei, otto ore. Di solito infatti le auto elettriche vengono ricaricate di notte. Altro aspetto positivo è che le tariffe notturne sono inferiori a quelle diurne, quindi decidere di ricaricare la vostra auto elettrica durante la notte può essere vantaggioso.

 

Perché acquistare un’auto elettrica

L’auto elettrica ha ovviamente innumerevoli vantaggi. I principali riguardano l’aspetto ambientale. Le auto elettriche non emettono gas di scarico, né vapore acqueo. Quindi sono dei mezzi di trasporto totalmente ecocompatibili. Le batterie devono essere ricaricate con energia elettrica, tramite le apposite colonnine. Questa energia proviene da fonti rinnovabili, come energia solare, eolica o idroelettrica. In quel caso il motore è davvero a zero emissioni. Quando scegliete la vostra auto elettrica fate bene attenzione che il motore sia sostenibile. I motori a combustione hanno un’efficienza energetica limitata. È del 25% per i motori a benzina, mentre i diesel raggiungono il 40%. I motori elettrici invece possono raggiungere un livello di efficienza energetica davvero notevole, pari al 90%.
Altro aspetto interessante, che può essere considerato un vantaggio, è che i motori elettrici sono molto silenziosi. Immaginate quindi all’inquinamento acustico, soprattutto nelle grande città o nelle arterie molto trafficate.
Un altro vantaggio, che andrà a influire positivamente sul vostro portafoglio, sono i consumi. Infatti, le auto elettriche sono perfette per muoversi in città, visto che hanno un’autonomia limitata, e non consumano quando sono ferme. Infatti, durante la fase di arresto, il motore non lavora, al contrario di quanto avvenga nei motori a combustione, che consumano in caso di coda o sosta al semaforo, ad esempio. Provate quindi ad immaginare per quanto tempo rimanete imbottigliati nel traffico e a quante sono le emissioni della vostra auto. Avendo un’auto elettrica  questo non accadrebbe più.
Altro vantaggio ancora è la possibilità di entrare in aree ZTL, Zone a Traffico Limitato, normalmente bloccate alla circolazione a causa dell’eccessivo smog. Con la vostra auto elettrica questo non accadrà più.

 

Le prestazioni delle auto elettriche

Le auto elettriche hanno ottime prestazioni durante l’accelerazione. Alcuni modelli riescono addirittura a superare in accelerazione alcuni modelli di auto tradizionali a benzina. Le velocità percorse sono aumentate nel tempo, e anche i modelli di auto elettrica pura non hanno più grosse prese d’aria sulla carrozzeria per raffreddare il motore. Questo aspetto permette una miglior aerodinamicità e consumi ridotti.

 

Come scegliere un’auto elettrica in base alle esigenze

Se la vostra idea è di acquistare un’auto elettrica per risparmiare, bisogna considerare sempre alcuni fattori per capire se effettivamente quest’auto vi permetterà di ammortizzare i consumi. Uno dei fattori da prendere in esame è lo stile di guida. Infatti le accelerazioni intense potrebbero farvi consumare molto. Per questo motivo le auto elettriche hanno sempre il tasto “Eco” che limita l’incisività dell’acceleratore e rende la guida più fluida. Il nostro consiglio è di non fare accelerate, ma di guidare sempre delicatamente. Anche le salite possono farvi bruciare più energia. L’auto elettrica in montagna potrebbe non essere così vantaggiosa. Una salita di un chilometro brucia più batteria di quanto riusciamo a ricaricarne con una discesa della stessa lunghezza. Quindi potendo scegliere, è meglio orientarsi verso un percorso più lungo, ma pianeggiante.
Inoltre, considerate anche che dopo un dato numero di cicli di carica, i chilometri a disposizione saranno sempre meno, e per questo molte aziende propongono due opzioni: possiamo acquistare la batteria o prenderla in leasing. Alcune auto danno la possibilità di ricaricare direttamente dalla presa di casa, ma questo è un metodo sconsigliabile sia perché l’auto assorbe molta energia rischiando di far saltare continuamente la luce, che per via del cavo, che va attaccato direttamente alla presa, e non si possono usare adattatori, che perché la presa casalinga corre il rischio di rovinare il veicolo.

Speriamo che questo articolo vi possa essere utile per chiarirvi le idee sull’utilità di un’auto elettrica.

Vota il post