Codice della strada: 10 novità

A partire da ieri, 10 novembre, sono entrate in vigore nuove norme del codice della strada.

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto legge infrastrutture e trasporti, convertito in legge dal Parlamento, sono entrate in vigore da oggi le novità introdotte nel codice della strada che è stato modificato anche nei  suoi principi ispiratori: non più soltanto la sicurezza ma anche la tutela della salute delle persone e la tutela dell’ambiente rientrano tra le finalità primarie di ordine sociale e economico perseguite dallo Stato attraverso la disciplina della circolazione stradale.

Tra le novità introdotte sono previste nuove regole per i parcheggi per disabili e parcheggi rosa, per la circolazione dei monopattini elettrici; viene introdotto il divieto di pubblicità sessista o discriminatoria e l’obbligo di trasparenza sui proventi delle multe.

Andiamo ad analizzare le 10 principali novità del codice della strada.

 

  1. Monopattini

Il monopattino elettrico, è l’ultima novità nella mobilità urbana. La circolazione in strada dei monopattini elettrici è stata spesso al centro di discussioni e dibattiti, a causa dei numerosi incidenti, a volte anche mortali. Con le nuove norme del codice della strada il Governo cerca di disciplinare l’utilizzo dei monopattini, introducendo alcune novità. Ad esempio: la riduzione della velocità da 25 a 20 km/h nelle strade urbane e a 6 km/h nelle zone pedonali, l’obbligo di indicatori di direzione e stop, il divieto di sosta sui marciapiedi e la confisca dei monopattini truccati.

2. Parcheggi

La sosta sui parcheggi contrassegnati dalle strisce blu, sarà resa gratuita per tutte le persone con disabilità. I mezzi in sosta dovranno ovviamente essere provvisti di apposito contrassegno. Il nuovo codice prevede un passo avanti anche sui parcheggi cosiddetti rosa, sono riservati alle donne in gravidanza e ai genitori con figli fino a due anni. Anche in questo caso dovrà essere esposto un apposito contrassegno. Il nuovo codice della strada prevede multe salate per chi occupa illegittimamente i parcheggi rosa

3.Smartphone alla guida

Il nuovo codice prevede un ampliamento della lista degli strumenti multabili, in uso alla guida. Il divieto, ora espressamente previsto per i telefonini, si estende all’uso di computer portatili, notebook, tablet e qualunque altro dispositivo che comporti anche solo temporaneamente una distrazione o l’allontanamento delle mani dal volante. Confermate le sanzioni per chi non rispetta questa regola che vanno da un minimo di 165 euro a un massimo di 660 euro. Si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre mesi se la stessa persona commette un’ulteriore violazione nel corso di un biennio.

Inoltre verranno comminate sanzioni anche per chi getta rifiuti mentre il veicolo è in movimento. inoltre verranno prescritte sanzioni anche per chi getta rifiuti mentre il veicolo è in movimento.

4.Foglio rosa

Per tutti coloro che faranno l’esame di guida della patente B, verrà prolungata la validità del foglio rosa da sei mesi a un anno. L’esame di teoria potrà essere ripetuto 3 volte. Inoltre è previsto un contributo massimo di mille euro per i giovani fino a 35 anni, per chi riceve reddito di cittadinanza o ammortizzatori sociali, come rimborso per le spese della patente. Contributo non superiore al 50 per cento del totale, riconosciuto dal 1° gennaio  al 30 giugno 2022.

5. Multe

Novità per le auto a noleggio, il nuovo codice prevede che sia il cliente della società di noleggio a pagare le infrazioni commesse mentre è alla guida. Le imprese di noleggio collaboreranno nel fornire agli uffici le generalità del sottoscrittore del contratto di locazione, come da previsto dal Codice, affinché sia a quest’ultimo notificato il verbale.

6. Pubblicità

Una novità importante riguarda la pubblicità. Viene instaurato il divieto di qualsiasi forma di pubblicità, su strade e veicoli, avente contenuto sessista, violento o offensivo. La violazione del divieto comporta la revoca della relativa autorizzazione, nonché l’immediata rimozione del mezzo pubblicitario.

7. Trasporti pubblici

Il nuovo codice tratta anche della tutela dell’ambiente. Per ridurre le emissioni di CO2 e l’inquinamento nei centri urbani è prevista una graduale limitazione alla circolazione dei vecchi mezzi più inquinanti adibiti al trasporto pubblico locale e alimentati a benzina e gasolio. Nello specifico, a decorrere dal 30 giugno 2022 è vietata la circolazione dei veicoli di categoria M2 e M3 con caratteristiche Euro 1, a decorrere dal primo gennaio 2023 è vietata la circolazione alle stesse categorie di mezzi con caratteristiche Euro 2, mentre dal primo gennaio 2024 il divieto riguarderà i mezzi Euro 3.

8. Multe per chi getta rifiuti dal finestrino

Multe salate per chi getta i rifiuti dal finestrino: raddoppiano le sanzioni per chi getta  rifiuti dal finestrino dell’auto in sosta o in movimento insozzando la strada, da un minimo di 216 ad un massimo di 866 euro; sanzioni raddoppiate anche per chi getta dai veicoli in movimento un qualsiasi oggetto: si va da un minimo di 52 ad un massimo di 204 euro.

9. Passaggio a livello

I gestori dell’infrastruttura ferroviaria dovranno installare apposite telecamere in grado di rilevare il rispetto del divieto di attraversamento nei pressi dei passaggi a livello.

10. Attraversamento pedonale, precedenze

I conducenti dei veicoli devono dare la precedenza non solo ai pedoni che hanno iniziato l’attraversamento, ma anche a quelli che si stanno accingendo a effettuare l’attraversamento.

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche: